Palazzo Brentano

Fonte: Geoplan.it

Il Palazzo Brentano è uno dei principali luoghi di interesse di Corbetta.

Venne costruito da Carlo Giuseppe Brentano, conte di Caltignaga e tesoriere generale del Ducato di Milano sotto l’amministrazione austriaca a partire dal 1732, commissionato all’architetto Francesco Croce.

A metà del XVIII l’edificio venne decorato con stucchi ed affreschi. Nel 1935 il proprietario Enrico Pagani, futuro podestà di Corbetta, cedette il palazzo alla congregazione dei Padri Somaschi che realizzarono al suo interno un seminario con indirizzo filosofico-teologico.

Oggi l’edificio ospita una scuola primaria e una scuola secondaria di primo grado paritarie.

La struttura del palazzo è a forma di “U” tipica delle ville di delizia del Settecento.

L’imponente scalone in granito è uno dei più suggestivi elementi del palazzo, impreziosito da una balaustra in pietra arenaria grigia traforata a motivi decorativi con fiori e conchiglie e pilastri con fiori e fiamme in ferro battuto.

Il piano nobile è suddiviso in dodici sale di cui alcune affrescate, con uno splendido salone centrale che oggi ospita la luminosa aula magna dell’istituto. Tre Cappelle ed un giardino completano la struttura.